Sample Sidebar Module

This is a sample module published to the sidebar_top position, using the -sidebar module class suffix. There is also a sidebar_bottom position below the menu.
News Videogiochi 2

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti.

Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

 

Neocore Games, lo sviluppatore dietro l'imminente Warhammer 40.000: Inquisitor Martyr, ha una grande esperienza nello sviluppo di giochi per PC. In una recente intervista con il team di sviluppo di Neocore Games, GamingBolt ha chiesto loro cosa pensassero delle DirectX12, e di come potranno accelerare e migliorare la grafica dei giochi per PX e Xbox One.

Il produttore Zoltan Pozsonyi ha spiegato a GamingBolt: "Le DirectX 12 non sono un qualcosa che ti permette di giocare con nuovi brillanti effetti durante lo sviluppo. Si tratta di un più grande sviluppo strutturale, che dà ai programmatori molte più opportunità, fornendo loro un più facile e diretto accesso alla GPU. Questo significa che ci sarà molto più spazio di manovra per l'ottimizzazione delle prestazioni, rendendo più veloce l'esecuzione del codice; se si è in grado di spremere maggiori prestazioni dalla GPU, questo può essere tradotto in un maggiore frame-rate o contenuti di gioco più belli. Le DX12 supportano il calcolo asincrono shader, che per esempio consente di utilizzare più effetti speciali di migliore qualità ed un postprocessing più veloce (occlusione ambientale, spazio dello schermo di riflessione, qualità delle ombre, traslucenza, mappatura dei toni)."

 

 

Warhammer 40.000: Inquisitor Martyr uscirà l'anno prossimo per PS4, Xbox One, PC e Mac. Che tipo di sfide ha dovuto affrontare il team di sviluppo per le console, e cosa ha indotto ad andare al di là del PC per questa versione?

Il deigner e narratore Viktor Juhasz Stati ha riferito: "Le console sono sempre state sul nostro radar, dal momento che avrete forse già sentito che la trilogia di The Incredible Adventures of Van Helsing arriverà anche su Xbox One e PlayStation 4. L'architettura delle console di nuova generazione è molto simile a quella dei PC e le macchine sono anche abbastanza potenti, quindi la nostra più grande sfida è quella di rendere i controlli altrettanto intuitivi con i controller, in quanto la configurazione non prevede tastiera e mouse. Entrambe le versioni, per console e PC, cercheranno di trovare un equilibrio fra l'essere fedeli alla tradizione e le esigenze di un grande ARPG. Abbiamo dovuto superare alcune importanti sfide tecnologiche quando abbiamo deciso di rinnovare il motore. Abbiamo ancora una lunga strada da percorrere, come la creazione di un persistente mondo aperto."

Fonte: gamingbolt.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Cortesemente, effettua il login o registrati per postare commenti.

Condividi questa pagina di Game Community Social

Share

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento. Visitando questo sito acconsento all'utilizzo dei cookie.