Sample Sidebar Module

This is a sample module published to the sidebar_top position, using the -sidebar module class suffix. There is also a sidebar_bottom position below the menu.
HARDWARE

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti.

Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

 

Si è recentemente tenuta la versione giapponese della manifestazione Nvidia GTC (Via VRWorld) e la società ha confermato alcuni dettagli, precedentemente trapelati, sulla prossima GPU Pascal. L'ammiraglia GP100 della prossima generazione di schede grafiche vanterà infatti la tecnologia HBM2, ma sarà limitata a 16 GB di memoria HBM2 con circa 1 TB / s di larghezza di banda al momento del lancio.

Il segmento Tesla delle GPU Nvidia utilizzerà anche la tecnologia NV Link, per bypassare il collo di bottiglia del bus PCI-E, utilizzando un'interconnessione personalizzata, che sarà circa 5 volte più veloce. In precedenza si credeva che le varianti professionali potessero avere 32 GB di memoria HBM2. Ciò significa che tutti i prodotti Pascal, al momento del lancio, saranno dotati di un massimo di memoria di 16 GB HBM2. Naturalmente questo significa che, rispetto al lato professionale delle cose, una volta che si raggiunge l'ECC (Error Correcting Code), la capacità effettiva dovrebbe diminuire.

Il chip di punta dell'architettura Pascal è naturalmente il GP 100. Conterrà le DirectX 12, con litografia a 16nm FinFet più il processo TSMC. Si presume che il chip conterrà 17 miliardi di transistor, che è il doppio di quelli del chip GM200. Il prodotto è stato registrato nel mese di giugno del 2015, quindi possiamo aspettarci che esca nella prima metà del 2016. Il Test Vehicle Pascal ha attualmente 4 GB di memoria HBM1, ma come sappiamo le schede grafiche di produzione avranno 16 GB di memoria HBM2. La scheda video avrà pieno supporto per i compiti FP16, FP32 e FP64, e sarà disponibile in due formati: vale a dire quello del modulo PCI-E e la forma Mezzanine High Bandwidth, per essere utilizzati con NV Link.

 

Nvidia ha anche affermato che, internamente, la GPU supererà una velocità di 2 TB / s, il che significa che il prodotto di prossima generazione si distinguerà veramente dai suoi predecessori. Vale anche la pena notare che Nvidia ha in realtà saltato Maxwell a doppia GPU per il lato professionale, andando direttamente a Pascal. L'architettura Pascal è pensata per risolvere tutti i difetti del 2,0 dell'architettura Maxwell, avendo inoltre la piena compatibilità con le DirectX 12 ed il processo di produzione a 16nm FinFET.

Purtroppo per noi, Nvidia ha iniziato a rimescolare i nomi in codice delle GPU spedite per i test (per ovvie ragioni), in modo che non si possano più individuare gli esatti modelli delle schede grafiche. Tuttavia, i prezzi ed i tempi indicano che la GPU Pascal si sta avvicinando alla fine del periodo di prova, e che passerà presto al campionamento CS, ossia al prodotto finale. La data esatta del lancio rimane sconosciuta, e abbiamo una forte ragione per credere che il ritardo dipenda interamente dal campionamento e dalla resa delle memorie HBM2. Poiché il FinFET a 16nm è in realtà basato sulla spina dorsale a 20nm, e considerando che il TSMC ha avuto tutto il tempo per maturare il processo, la data di uscita dovrebbe ragionevolmente collocarsi nel 2016. D'altra parte, il campionamento HBM2, è un fronte dove attualmente non tutti hanno rapporti conclusivi.

 

 

Nvidia è quindi al lavoro, e le prossime GPU saranno lanciate nel 2016 e nel 2017. Nel 2016 Nvidia prevede di lanciare l'architettura Pascal per le GPU, sia per il mercato consumer sia per quello HPC, per la prima metà del prossimo anno. La seconda GPU in preparazione si chiama Volta, e valorizzerà l'architettura Pascal in tutti i modi possibili, con un rilascio previsto per il 2018. Le spedizioni inizieranno nel 2017 e riguarderanno due avanzati supercomputer, al Ridge National Laboratory ed al Lawrence Livermore National, che utilizzeranno la prossima generazione di GPU Volta ed i processori IBM Power9, per fornire fino a 300 PetaFlops di prestazioni di calcolo.

Per quanto riguarda gli ultimi driver per le schede grafiche GeForce - fra cui il 358,66 - si hanno già delle nuove capacità di calcolo su alcune nuove architetture abilitate GPU CUDA. Ora, il supporto aggiunto è ancora in fase preliminare e non dovremmo ancora essere eccitati. Nel febbraio del 2014 abbiamo visto qualcosa di simile nei driver GeForce prima dell'uscita delle schede video Maxwell. Pochi giorni dopo, Nvidia ha lanciato sul mercato le prime schede grafiche basate su Maxwell GM107 e, otto mesi più tardi, ha introdotto la fascia alta GM204, montata sulle schede GeForce della serie 900. Ora sappiamo che ci sono tre GPU specifiche, menzionate nella serie Pascal, con delle funzionalità di calcolo appena aggiunte che insicano che la GPU Pascal è praticamente pronta, per quanto riguarda la fase di test e la qualificazione, e che Nvidia ha in programma di rilasciarle nel primo trimestre del 2016, con produzione di massa. L'architettura Volta, che verrà implementata nei due citati supercomputer, è attualmente in fase di ingegnerizzazione e sperimentazione, ad un ritmo ancora più veloce di quella Pascal, in modo che i chip di fascia alta verranno pubblicamente presentati nel 2018.

 

 

Il nucleo attuale della scheda grafica con GPU Pascal dispone di quattro pile di memoria HBM2, che offriranno 16 GB per il mercato consumer e 32 GB per le soluzioni HPC professionali. La GPU Pascal ha un design simile alla GPU Fiji. Il chip sembra essere più grande, intorno ai 500 - 600 millimetri quadrati. Non si può dire con certezza se il chip Pascal mostrato con la scheda sia la soluzione GP100 completa o un chip di livello inferiore che sarà un successore del GM204, ma sapendo che Nvidia ha puntato i loro chip verso il mercato HPC ad alte prestazioni, tale progetto di scheda servirà come un nuovo fattore di forma per le workstation ed i server, ed è probabile che sia la GPU Pascal definitiva. Ai lati del chip è possibile vedere il dissipatore di calore in metallo, mentre i VRM / MOSFET sono presenti in entrambi i lati del chip.

Fonte: wccftech.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Condividi questa pagina di Game Community Social

Share

Submit to DiggSubmit to StumbleuponSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento. Visitando questo sito acconsento all'utilizzo dei cookie.