Sample Sidebar Module

This is a sample module published to the sidebar_top position, using the -sidebar module class suffix. There is also a sidebar_bottom position below the menu.
NEWS VIDEOGIOCHI

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti.

Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

 

Tutti noi abbiamo dei media che ci sono più cari. Che si tratti di film, giochi o serie televisive, c'è qualcosa che ci piace più di altre cose simili. Per me, questo è la serie "Fringe" di J. J. Abrams degli anni 2008 - 2013. Anche se non è il più grande spettacolo di tutti i tempi (questo è un fatto indiscutibile), Fringe presentava qualcosa di diverso da ogni altra cosa apparsa in televisione, fino ad ora.

Forse questo è stato il risultato del suo radicale cambiamento rispetto ad un formato epico standard con un certo numero di colpi di scena, sentendosi un qualcosa di simile a Gulla Gulla Island. Forse questo è dovuto alla sua pseudoscienza che ti scoppia in mente. Non importa quale sia la causa del successo di Fringe, c'è qualcosa di affascinante nel prendere la scienza e portarla ai suoi limiti in un ambiente immaginario.

Questo è tutto molto bello, ma cosa ha a che fare il programma televisivo più criminalmente sottovalutato di questo secolo con i videogiochi? Semplice, l'imminente sparatutto in terza persona Quantum Break di Remedy Entertainment emana alcune vibrazione alla Fringe. Se il gioco funzionerà bene dal punto di vista narrativo, il piccolo contingente dei fan di Fringe che gioca ai videogiochi potrà solo aver trovato la sua oca d'oro.

Prima di addentrarci esattamente in cosa renda Quantum Break il Fringe dei videogiochi, vale la pena dipingere un quadro di ciò che rende così speciale questo bizzarro show televisivo. Per chi non lo sapesse, Fringe racconta la storia dell'agente Olivia Dunham della fittizia (o no?) divisione Fringe dell'FBI, che indaga gli aspetti di "The Pattern". Immaginate che ogni bit di pseudoscienza, quelle teorie che barcollano fuori dela bordo della possibilità, sia completamente accurato. Ora aggiungete al concetto dei malfattori che utilizzano questi bizzarri avvenimenti scientifici per provocare il caos assoluto in tutto il mondo. Questo, amici miei, è il modello. La prima metà della prima stagione è strutturata come altri spettacoli riguardanti il crimine ma, completamente il linea con il modo di fare le cose di J. J. Abrams, tutti gli eventi dei precedenti episodi iniziano a susseguirsi insieme. Il risultato è uno spettacolo con un numero folle di colpi di scena ridicoli, riguardanti gli universi paralleli, i viaggi nel tempo, l'attraversamento di altre dimensioni e, come se tutto questo sembrasse il risultato del lavoro di un solo uomo, le incredibili ricerche del Dr. Walter Bishop per salvare suo figlio Peter. Ciò che ha reso Fringe così speciale è stata l'idea che, in ogni episodio, tutto può letteralmente succedere, ed ogni momento aveva il potenziale per porre in modo sottile le basi per una sorta di enorme rivelazione. Se siete interessati ad una storia lunga e ridicola che riesce a rendere più accessibile la fantascienza, vi raccomando vivamente di guardare Fringe.

Cosa sappiamo finora di Quantum Break? L'ultimo titolo di Remedy si concentra intorno agli eventi che circondano un'esperienza di viaggio nel tempo andata storta, presso l'immaginaria Riverport University. Con il passare del tempo, i due personaggi principali acquisiscono la capacità di manipolare il tempo, ognuno a suo modo. Mentre Aidan Gillen Paul Serene ha la capacità di vedere nel futuro, Shawn Ashmore Jack Joyce ha il potere di fermare il tempo. Naturalmente, si può notare come questa impostazione possa portare abbastanza facilmente ad un gioco dalla forte narrazione. Jack Joyce, il nostro eroe armato di pistola, userà il suo potere per fermare il tempo in modo da avere un vantaggio sul campo di battaglia, ma anche lui probabilmente avrà difficoltà a contrastare Serene quando il tempo di sarà completamente fermato. La speranza è che, giocando con la scienza che sta dietro al tempo, Remedy abbia realizzato un titolo che manipoli le aspettative del giocatore in modo tale da lasciare le mandibole sul pavimento.

Poiché sia Quantum Break sia Fringe hanno delle trame che si affacciano pesantemente sulla pseudoscienza riguardante il tempo, è abbastanza facile fare dei paragoni fra i due. Questo sarebbe il modo pigro di pensare a questa situazione, soprattutto se si considera che non abbiamo idea se Quantum Break sarà un successo. Il vero aspetto intrigante riguardo alle somiglianze fra una serie FOX e la più grande esclusiva di Microsoft annunciata già nel 2014, deriva dall'idea che Quantum Break potrebbe fornire una storia che forma la sua strada attraverso i colpi di scena, trasformandosi nella stessa maniera che faceva Fringe. Ciò che ha reso Fringe così fantastico non era il fatto che toccava delle idee scientifiche folli, ma piuttosto l'idea che ogni momento poteva essere collegato agli altri, in un modo da lasciare senza fiato. Il fatto che uno sparatutto in terza persona, che suona potenzialmente meccanico, possa essere l'ospite di una storia simile, rende da solo l'idea tanto più allettante. Sì, ci sono un sacco di ipotesi riguardo alla possibilità che sia un successo o meno. Il più grande elefante nella stanza è Alan Wake che, anche se era impegnato ed inquietante, non era necessariamente la migliore esperienza di sparatutto dell'ultima generazione. Sappiamo che Remedy fa di tutto per superare i limiti della realizzazione tradizionale della narrazione dei videogiochi, ma Quantum Break ha intenzione di mostrare l'evoluzione di Remedy, quando si tratta di costruire un gioco divertente da giocare? La speranza, qui, è ovviamente che la migliore delle ipotesi vada a buon fine, in quanto ciò significherebbe che potremmo avere un videogioco a livello di sogno nelle nostre mani.

Forse tutto questo è un sogno irrealizzabile costruito dal mio folle amore per la fantascienza di J. J. Abrams. Eppure, c'è un qualcosa di sorprendente nella finzione che spinge la scienza al suo limite. Anche se un sacco di videogiochi ha toccato l'idea di un esperimento scientifico andato storto, pochi lo hanno fatto in un modo pulito nel quale avevano sperato gli strambi puristi del genere. Prendete Metal Gear Solid, per esempio. Questa serie si basa su una storia ridicola che ha sicuramente alcuni colpi di scena inattesi, ma sarebbe difficile sostenere che Metal Gear Solid abbia effettivamente un senso allo stesso modo di Fringe. Sì, entrambi i pezzi di media sono selvaggiamente divertenti, ma Fringe ha il vantaggio di essere un'esperienza molto più limitata di un franchise multidecennale come Metal Gear Solid.

Con Quantum Break, Remedy ha la possibilità di fornire il tipo di esperienza che i fan di questa serie di successo volevano dal settore dei videogiochi, fin dal 2008. Non si sa se il prossimo titolo di Microsoft del 2016 avrà un grande successo, ma due cose sono assolutamente certe. In primo luogo, sembra ridicolo il fatto che verrà rilasciato anche per PC. In secondo luogo, soprattutto, ha il potenziale per far saltare in aria le menti di tutti noi.

Fonte: hardcoregamer.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Cortesemente, effettua il login o registrati per postare commenti.

Condividi questa pagina di Game Community Social

Share

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento. Visitando questo sito acconsento all'utilizzo dei cookie.