Sample Sidebar Module

This is a sample module published to the sidebar_top position, using the -sidebar module class suffix. There is also a sidebar_bottom position below the menu.
NINTENDO

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti.

Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

 

Nintendo non ha prestato sufficiente attenzione alle sue ultime generazioni di console. Ogni successiva console dopo il NES ha venduto progressivamente peggio, con l'eccezione della Wii, che è stata un'eccezione estrema. La Wii potrebbe aver venduto una quantità pazzesca di console, ma il pubblico l'ha acquistata principalmente per il pacchetto Wii Sports o per il Wii Fit.

In termini di ripartizione dei giochi, si racconta rapidamente una storia in cui una piccola percentuale di possessori di Wii hanno comprato giochi tradizionali come Zelda. Nintendo si è innamorata del successo della Wii e si è convinta di essere ora nel business delle console eccentriche, sottodimensionate. La Wii U ha virato verso un controller touchscreen dall'aspetto economico, ed è stata rilasciata solo un anno prima della legittima ottava generazione di console. I consumatori sono rimasti confusi sul fatto che si trattasse di un add-on o di una periferica autonoma.

Cosa ha imparato Nintendo da questo? Non molto, dal momento che il suo NX suona come un Wii 3. I primi Dev-Kit ci stanno dicendo che è solo un po' più potente della Wii U, e le voci riguardo al prezzo sono nella categoria del bilancio. La strategia di Nintendo di mettere insieme due console precedenti per la generazione seguente è iniziata con la Wii (due GameCube), ed ha portato solo alla realizzazione di una console mediocre. E' tempo di rompere questo modo di pensare e fare qualcosa di diverso. Sto parlando di una potente console Nintendo, che faccia come il NES ed il SNES hanno fatto nei confronti di SEGA, facendola tremare nei suoi stivali. Una console in grado di offrire qualcosa d'interessante agli sviluppatori e ai giocatori. Nuove esperienze che provengano non da ingannevoli controller di movimento, ma da pura potenza.

 

I produttori di televisori stanno per spingere fortemente il 4K, nel loro prossimo futuro immaginabile, ed è il loro modello di business per trovare una ragione per sostituire il vostro televisore. Gli schermi piatti HD sono stati il loro momento d'oro, dato che si trattava di un aggiornamento così evidente ed ovvio. La tecnologia 3D era poco pratica, e le Smart TV non si sono accaparrate l'interesse del pubblico principale. La risoluzione è sempre un'enorme carota per i giocatori. Ogni giorno si vede un nuovo screenshot nella battaglia testa a testa fra PS4 / Xbox One / PC. Pensate a quanti divertiti fan salterebbero sul carro di Nintendo, sollecitando una vera generazione successiva, per quanto riguarda la grafica.

Il tempismo sarebbe sicuramente perfetto. Se la prossima console Nintendo venisse rilasciata alla fine del 2016 o nel 2017, potrebbe colpire questa generazione mentre Sony e Microsoft resterebbero ancora bloccate nelle loro console per almeno altri cinque anni. "Gioca la versione migliore su Nintendo" è una frase che non sentiamo da quando uscì Mortal Kombat a 16 bit. I critici che prevedono la "morte delle console" possono dire tutto quello che vogliono, ma Sony e Microsoft stanno entrambe superando le loro precedenti generazioni (che sono state un successo). La filosofia della "piattaforma" di Nintendo potrebbe essere una grande idea ma sul lungo periodo, ma limitare la potenza del sistema in modo da giocare su un palmare, ora, sembra stupido. Vedo la logica dell'incassare in base al successo del DS (secondo solo a quello della PS2 nelle vendite di tutti i tempi). Sperano che i milioni di proprietari di console portatili Nintendo acquisteranno la NX come un adattatore per giocare in casa. In un certo senso, la NX è il primo passo di Nintendo fuori dal business delle console.

Escludendo il fatto che tutto ciò potrebbe essere il più grande troll nella storia dei videogiochi, i giorni di Nintendo come legittimo produttore di console potrebbero essere contati. Se sono contro il fare una console moderna, potrebbero concentrarsi su come diventare il migliore sviluppatore / publisher di terze parti del settore dei giochi. Sarebbe strano vedere Mario in Microsoft, ma sono sempre stati i titoli a contare.

Anche se mi piacerebbe che Nintendo modernizzasse il suo modo di avvicinarsi al business, andare dietro a Sony e Microsoft potrebbe essere un suicidio commerciale. Nintendo ha sempre adottato prezzi accessibili per i giochi, e fare qualcosa nella gamma dei 400 dollari sarebbe una mossa stupida. In secondo luogo, credo che si stia sottovalutando il potenziale della strategia dell'hardware della NX. Nintendo non limita la potenza della console per via dei palmari. E' probabile che la NX sarà come l'iOS, una varietà di dispositivi di varia potenza, ma tutti in gran parte accomunati dalla stessa piattaforma. Dal momento che la NX non è un hardware specifico, possiamo lasciare che Nintendo aggiorni la grafica al proprio ritmo, il che significa uscire dal ciclo delle piattaforme tradizionali. La NX potrebbe benissimo essere l'ultima piattaforma di Nintendo. Dal momento che la NX sarà disponibile in una varietà di forme, questo permetterà a Nintendo di rimanere davanti alla concorrenza praticamente in ogni tempo a venire.

Non hanno più bisogno d'investire in una nuova piattaforma ogni 5 anni, perché possono solo aggiornare la loro NX il più a lungo possibile. Gli sviluppatori non saranno costretti a rimpicciolire i loro giochi per i dispositivi meno potenti, dal momento che possono puntare a quello più potente, se vorranno. In realtà è un ingegnoso piano a prova di futuro.

Fonte: a90skid.com.au

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Cortesemente, effettua il login o registrati per postare commenti.

Condividi questa pagina di Game Community Social

Share

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento. Visitando questo sito acconsento all'utilizzo dei cookie.